Cous cous blues Dario La Rosa

photo_2020-07-20_12-03-44Iachìno stava friggendo melanzane quando arrivò la telefonata. Era suo compare Gerlando, che alla cornetta fu perentorio. «Vai a comprare subito Il Giornale delle Pulci», disse «poi richiamami, dobbiamo vederci». Il tono era serio, come il colore delle mezzelune che stava dimenticando nell’olio bollente, lasciando spazio ai suoi pensieri. Se ne accorse giusto in tempo per risparmiarsi il rimprovero di Carmela e dei bambini, che amavano sentire la melanzana dolce dolce insieme al basilico e al pecorino fresco. Una spolverata di sale, un immancabile assaggio ed era già verso l’edicola.

Questo l’incipit di “Le panelle di Tanino Speciale”, il primo dei tre racconti che compongono “Cous cous blues” di Dario La Rosa, il libro edito da bookabook, la casa editrice italiana che pubblica attraverso il crowfunding. Protagonista è Iachìno Bavetta, giornalista che, insieme al suo amico Gerlando, ha fondato “Ulapinu”, giornale di satira che non darà di certo da vivere ma che risulta essere una voce scomoda e divertente. Iachìno ha una moglie dai capelli rossi e dai fianchi morbidi, donna amorevole e determinata, due splendidi picciriddi, il bassotto Arturo che lo accompagna, genitori che gli hanno insegnato l’amore per la terra, il mare, e lui non perde occasione per preparare piatti succulenti, accompagnare con vino e marsala i suoi piatti in un vero tripudio di sapori. Come alcuni siciliani sanno e come ritroviamo in molte narrazioni il senso dell’ironia si accompagna alla curiosità, a un sesto senso che induce a scavare tra fatti apparentemente inspiegabili e Iachìno si ritrova a dipanare misteri, a tradurre le sue intuizioni in soluzioni. Con l’andamento del giallo racconta quindi della morte di Tanino Speciale che aveva prestato la sua lapa a tre ruote per il lancio di “Ulapino” e che lascia una scomoda eredità e un figlio a cui garantire il futuro.

Il secondo mistero da risolvere, dal titolo “La pasta coi ricci di Iachìno Bavetta”, è ambientato nella meravigliosa isola di Favignana tra il sole, le acque luminose, i fondali, il ritrovamento di un anello sott’acqua e il traffico di reperti archeologici. “La salsiccia al pepe rosa del signor Politi” racconta, infine, di grifoni e avvelenamenti tra i boschi dei Nebrodi e Alcara Li Fusi.

Con una scrittura scorrevole, veloce, Dario La Rosa costruisce storie ironiche e divertenti innaffiate di conoscenza attenta e coinvolgente del territorio siciliano. I botta e risposta con l’amico Gerlando, con i vari personaggi tra cui la moglie di Tanino, il pescatore Zu Sarinu che prepara un cous cous di cui sentiamo il profumo e la consistenza, il maresciallo Lorenzini, assessori, politici, sono costruiti con un parlato che restituisce realismo e che fa partecipare i lettori, le lettrici, in un andirivieni di situazioni che a tratti sono cinematografici. La cucina era di mattonelle bianche e decorazioni blu scuro. Al centro un tavolo rettangolare bianco sopportava il peso di una couscousiera di coccio, una brocca d’acqua e la semola da incocciare. «Avanti», disse ancora ai bambini «mettetevi qua». Avvicinò due sedie e i piccoli ci si misero in ginocchio. Zu Sarinu prese la semola, la versò nel contenitore di terracotta e aggiunse dell’acqua. «Mettete le mani qui e fate come me». E sembra che il mettere le mani, provarci, sia il talento di Iachìno che con aromi o pietanze richiama la cura che serve per vivere in armonia. E la sensazione che se ne ricava è che si può accompagnare al mistero dell’esistena il piacere semplice ma profondo delle cose.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...